Sogni di luce

Posts Tagged ‘randagismo

L’opinione pubblica è una bestia strana, una volta ammaestrata, e compreso le dinamiche che ne regolano i suoi comportamenti, si può pilotare l’indignazione con la facilità con cui schiacciamo i tasti sul telecomando, saltando da un telegiornale all’altro soffermandosi sulle previsioni meteorologiche. Pochi giorni fa a Scicli in provincia di Ragusa, un branco di cani randagi ha inspiegabilmente assalito e ucciso un bambino di dieci anni e ferito una turista tedesca.

La notizia passa rapidamente sui telegiornali e sulla carta stampata, toni allarmisti, e come al solito, l’ennesima emergenza “allarme randagismo” improvvisamente gli italiani scoprono che esistono i cani randagi.

Subito si attivano i sindaci con ordinanze anti randagismo, si taglia l’erba delle aiuole per eliminare facili ripari per i cani, evidentemente per curare il verde pubblico c’è bisogno delle emergenza cani, possibilmente anche una tragedia come in questo caso, si firmano ordinanze e viene dato il tacito consenso ai cittadini di uccidere i cani, sempre più numerose le classiche polpette avvelenate, che vengono raccolte dai volontari che si occupano dei randagi, anch’essi purtroppo minacciati da improvvisati accalappiacani, colpevoli di dare da mangiare ai cani assassini.

evildog

I volontari parlano di clima di psicosi collettiva, anche sui siti locali si è aperto un dibattito in merito dove non sono mancate proposte da parte anche di primi cittadini, proponendo come soluzione “pietose e rispettose eutanasie” facendo leva sui sentimenti che evocano il pensiero della morte del bambino.

Tuttavia nessuno ha spiegato o quantomeno tentato di capire il motivo della strana reazione del branco, nessuno ha detto che quei cani fuggivano da un canile lager, dove venivano maltrattati e fatti morire di fame, dove le ossa dei loro simili erano tutte accatastate una sopra l’altra, basta questo per capire il comportamento del branco, per spiegare la ferocia con cui hanno reagito.

Molti amministratori si sono lamentati dei costi che comporta la gestione dei randagi, ma nessuno ha saputo spiegare che fine abbiano fatto i 3 milioni di euro destinati alla regione Sicilia per combattere il randagismo.

Nessuno se non pochi si sono interrogati sull’origine del fenomeno, ovvero tutte quelle persone che sono incapaci di prendersi cura di un cane, troppo impegnativo da tenere, troppo esoso in termini di tempo e denaro, meglio lasciarlo libero, invece che affrontare la propria incapacità, quel bagaglio troppo ingombrante da portare, in vista delle proprie vacanze, no sarebbe troppo umano prendersene cura maglio fare le bestie, e toglierci la palla al piede, per poi indignarci ad orologeria quando accadono fatti come quelli di Scicli.


Blog di attualità in merito a S. Teresa di riva e dintorni

seguimi via feed

CLICCA SULL'ARANCIA

abbonati ai miei feed rss

cos'è un feed rss?

desirèe ha bisogno di te

Desirèe ha bisogno di te!

luglio: 2017
L M M G V S D
« Apr    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Categorie

RSS dai blog che leggo

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.