Sogni di luce

Archive for febbraio 2010

Siciliacristiana.eu è il principale sito interent per quanto riguarda l’area autonomista e sopratutto fondamentalista cristiana della nostra regione, non che ci sia qualcosa di male, del resto ogni opinione è legittima, e in particolare la stessa varia in fattore del proprio background culturale e ideologico, ciò che per me è fondamentalismo per un altro semplicemente no.

Per questo nonostante le mie divergenze di opinioni leggo il feed di questo sito, l’altro giorno nel mio aggregatore di notizie leggo questo articolo:

IL LIBRO SCOLASTICO NON VA? SEGNALALO ALL’OSSERVATORIO!

vai all’articolo

comincio a leggere l’articolo salto la sviolinata iniziale alla nuova riforma dell’istruzione, ad un certo punto leggo:

Chi non vorrebbe le cose migliori per i propri figli? E ci riferiamo alla scuola dell’obbligo statale in particolar modo per tutte quelle famiglie che non hanno la libertà di scelta

Poverine ste povere famiglie che non possono permettersi di mandare i propri figli in qualche blasonata scuola privata, sono da compatire, perché i propri figli sono costretti a studiare nelle scuole pubbliche, assieme ad altri ragazzini sfortunati come loro, è un po come quando ti serve un avvocato ma non potendoti permettere di assumerne uno ti devi accontentare del difensore d’ufficio.

Non so voi ma non vi sembra schifosamente altezzoso questo modo di considerare la scuola pubblica? come una sorta di centro di educazione per ragazzi indigenti, che purtroppo non possono permettersi una vera istruzione.

poi continua:

Per questo motivo, per questa necessità, vorremmo dare il nostro contributo andando a cercare quelli che, a nostro avviso, sono i migliori manuali scolastici e a segnalare le imprecisioni o le omissioni

ovviamente si crea la necessità di migliorare lo stile di vita scolastico all’interno degli istituti pubblici, per cercare di contenere i danni di quello che ormai si può considerare un vero e proprio problema sociale..

per questo nasce anzi rinasce l’Osservatorio Permanente sull’Editoria e i Libri di Testo una iniziativa a quanto pare patrocinata dal Centro Cattolico di Documentazione di Marina di Pisa che attraverso la collaborazione di studenti, insegnanti e come dice la news di chiunque senta la necessità di una istruzione lontana dalle distorsioni ideologiche.

Index librorum prohibitorum

Lodevole, e ovviamente questo centro cattolico di documentazione, avrà un atteggiamento al di sopra delle parti…

ma quali sono gli argomenti da monitorare? ovviamente la storia dice l’articolo, ma anche le scienze, la geografia(?!) ma anche letteratura e filosofia…

ovviamente l’articolo cade sul tema dell’evoluzionismo tanto caro ai fondamentalisti di cui sopra..  va be era scontato..

Tuttavia vorrei contribuire anche io, e suggerire alcuni argomenti che avrebbero bisogno di una controllatina, cominciamo con la storia, mi piacerebbe che sui libri di storia fosse scritto che durante il nostro medioevo cristiano, ad oriente si viveva un periodo di rinascimento, e in contrapposizione ai secoli bui che contraddistinguono quegli anni nella parte cristiana del mondo in oriente nel nome di Allah venivano approfondite le scienze, si studiava la matematica, come anche l’astronomia e la medicina, e fu grazie al rinascimento musulmano che molte opere del periodo antecedente al medioevo cristiano si salvarono grazie a quei liberi pensatori che armati di papiri intrapresero il loro viaggio in oriente verso quelle che all’epoca erano le capitali del mondo, e grazie anche ai contatti con l’oriente che l’occidente si riprese dall’oscurantismo medioevale.

Mi piacerebbe anche che sui libri di scienze venisse trattato si il creazionismo, ma che venga citato per quello che è, una legittima credenza religiosa senza alcun fondamento scientifico…

Sarebbe interessante infine insegnare storia delle religioni e non religione cattolica, una materia che spieghi le basi delle principali religioni, e che tratti il tragico passaggio dal paganesimo al monoteismo, non per motivi filo integrazionisti, ma per semplice cultura personale.

Credo di aver dato un mio piccolo contributo alla causa promossa “dall’osservatorio permanente sull’editoria e i libri di testo”, è poco ma io sono andato in una scuola pubblica non in una scuola privata che pretendete..

solo una cosa mi lascia perplesso.. che intenzioni ha questo osservatorio nel caso in cui un povero ragazzino indigente che suo malgrado frequenta la scuola pubblica, sia costretto a studiare cosa sia l’evoluzionismo sul proprio libro di testo? questo hanno dimenticato di scriverlo……

Annunci

Articolo pubblicato martedì 2 febbraio 2010 da Le Figaro

Questi ultimi anni gli stipendi dei funzionari hanno registrato un forte incremento malgrado gli ordini opposti del governo, mentre gli effettivi raggiungono livelli record.

Stipendi record, boom degli effettivi, giro di valzer per i dirigenti alle spese del contribuente: la sicilia ha uno strano modo di interpretare la crisi nella gestione dei suoi funzionari

Tra il 2004 e il 2008, secondo l’ultimo rapporto della Corte dei conti, gli stipendi sono aumentati del 38% sebbene il governo avesse imposto crescita zero alle remunerazioni della funzione pubblica. Tali stipendi raggiungono in media 42 756 euro all’anno, cioè più del 40% di quanto guadagna un impiegato del ministero. Quanto agli effettivi, sono aumentati di 2050 unità nel corso degli ultimi otto anni raggiungendo così la cifra record di 14 158 funzionari (di cui 2 110 dirigenti) e 6 700 membri permanenti del corpo forestale. Durante il solo 2009, l’attuale governo di Raffaele Lombardo ha provveduto a due ondate successive di assunzioni di una ventina di dirigenti, pagati ognuno 150 000 euro all’anno, senza contare la macchina di servizio con autista.

È tuttavia al suo predecessore, Salvatore Cuffaro, oggi incolpato di complicità con la mafia, a cui va la condanna dei magistrati. Gli ci sono voluti otto anni per fare applicare la riforma che indicizza le pensioni sulle cotizzazioni e non più sugli stipendi. Per sua fortuna, la Sicilia, regione a statuto speciale, non deve rendere conto a Roma.

Fonte tradotta in italiano: http://italiadallestero.info/archives/8879

Fonte originale in francese: Le Figaro


Blog di attualità in merito a S. Teresa di riva e dintorni

seguimi via feed

CLICCA SULL'ARANCIA

abbonati ai miei feed rss

cos'è un feed rss?

desirèe ha bisogno di te

Desirèe ha bisogno di te!

febbraio: 2010
L M M G V S D
« Gen   Mar »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728

Categorie

RSS dai blog che leggo

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.